43 edifici in legno lamellare in 2 mesi, tempi di consegna record per i padiglioni Expo Milano 2015

Cluster CL1

In due soli mesi Rubner Objektbau ha costruito e consegnato 43 edifici speciali inseriti nei padiglioni-cluster concepiti come aree espositive multifunzionali di circa 70 Paesi.

Per la realizzazione del progetto sono stati prodotti 1.410 m³ di legno lamellare, 6000 m² di pannelli per tetto, 18.000 m² di pannelli per pareti e 5050 m² di quadrati per copertura in X-Lam. I team di esperti hanno assemblato il tutto in tempo record.

I padiglioni ospitavano quattro grandi aree tematiche: “Bio-Mediterraneo”, “Isole”, “Zone Aride” e “Cereali e Tuberi”. Ciascuna area è stata allestita individualmente e dotata degli elementi caratteristici della regione che rappresentava. A completamento era presente anche un’area multifunzionale comune.

Il cluster “Bio Mediterraneo” comprendeva dodici edifici espositivi, tre edifici tecnici e quattro chioschi raggruppati a formare un luogo protetto da un porticato. Qui hanno esposto i Paesi Albania, Algeria, Egitto, Grecia, Libano, Serbia, Malta, Montenegro, Tunisia e San Marino.

Il cluster “Isole, Mare e Cibo” si componeva di due edifici espositivi e di un edificio tecnico nonché di un’area degustazione e un luogo coperto con una protezione dal sole costituita da fusti di bambù. Esso ha rappresentato tutti i piccoli Paesi il cui territorio è formato da isole e arcipelaghi. Il loro comune denominatore è rappresentato dagli ecosistemi legati all’oceano (Capo Verde, Maldive, Comore, Caraibi).

Nel settore “Zone Aride” ha permesso ai visitatori di immergersi in un paesaggio desertico. Si componeva da otto edifici espositivi modulari e un edificio tecnico ordinatamente disposti intorno a una piazza coperta. Questo cluster era dedicato ai Paesi costretti a confrontarsi con il problema della desertificazione, come Eritrea, Senegal, Mauritania e Palestina…

Sette edifici modulari rivestiti di iuta, un corridoio centrale ombreggiato con protezioni solari e una piazza coperta con un edificio dedicato alla cucina formavano il quarto cluster “Cereali e Tuberi”. Si trattava della rappresentazione di una vallata con cereali e frutti a tubero da tutto il mondo, p.es. da Bolivia, Congo, Mozambico e molti altri Paesi.

Per i padiglioni in legno sono stati utilizzati:

  • 1.410 m³ legno lamellare,
  • 6.000 m² elementi per tetto,
  • 18.000 m² elementi per pareti,
  • 5.050 m² tetti di legno lamellare.

Informazioni sul pogetto

Committente EXPO 2015 SPA IT

Località Milano IT

Progetto architettonico EXPO 2015 SPA – Politecnico di Milano – Cluster Project Working Groups (2012)

Progetto esecutivo Sering SRL IT

Volumetria 78.380 m³

Tempi di realizzazione chiavi in mano 8 mesi

Completamento Febbraio 2015