Metropolitana del centro direzionale di Napoli

Uno dei più grandi cantieri in legno d’Europa

A Napoli, Rubner Holzbau Sud è protagonista del più grande cantiere in legno d’Europa per la realizzazione della struttura di copertura della stazione della Metropolitana del Centro direzionale.

Il progetto rappresenta il prosieguo di un preliminare-esecutivo consegnato al committente già nel 2009: sono trascorsi sette anni di gestione e di preventivazione dai primi approcci allo studio di fattibilità. Il grande progetto architettonico è un’opera dello studio EMBT Miralles-Tagliabue di Barcellona, la società Metropolitana di Napoli S.p.a. è concessionaria per la progettazione e costruzione e la società Napoli Metro Engineering srl per la progettazione e direzione dei lavori.

Informazioni sul progetto

Architettura EMBT Barcelona: Enric Miralles eBenedetta Tagliabue

Copertura 5825 m² di copertura di cui 761 vetrata

Legno lamellare 2120 m³

Acciaio 124 ton

Lavori di montaggio completati del 95%

La costruzione da parte di Rubner Holzbau Sud della stazione della metropolitana di Napoli è quasi terminata. Il 95% della costruzione in legno è già stato assemblato. Il montaggio della struttura del tetto in xlam è già stato completato al 75%.

Il completamento del montaggio dei lucernai in quota è previsto entro dicembre 2019.

La copertura della stazione di Napoli è la più grande struttura coperta con xlam curvo. La Rubner Holzbau ha prodotto e sta montando 375 m² di xlam curvo per coprire una superficie di 5.000 m³.

Avanzamento lavori al 70%

In corso i lavori della Metropolitana del centro direzionale di Napoli

La Metro del Centro Direzionale è una stazione della linea 1 della Metropolitana di Napoli, già soprannominata Stazione della City. La stazione è stata progettata dallo studio EMBT, degli architetti Enric Miralles e Benedetta Tagliabue e servirà il centro direzionale di Napoli, sede di numerosi uffici pubblici.

Con i suoi 5825 mq di superficie coperta, di cui 761 di infissi, la struttura in legno lamellare per la copertura della stazione è ormai al 70% dei lavori.

Lavori di montaggio della copertura

Un'impressione dei lavori di montaggio della struttura

La struttura lignea è composta da:

  • orditura principale a graticcio costituita in direzione trasversale da travi curve, archi e travi dritte ed in direzione longitudinale da doppie travi di banchina rettilinee con calastrelli. Perimetralmente chiudono la copertura le travi di mantovana;

  • pilastri con saette in L.L. secondo diverse tipologie. Generalmente questi pilastri sono composti da 2 saette singole a supporto delle travi di banchina e da 2 coppie di saette distanziate da calastrelli a supporto delle travi curve. Tutte le saette sono collegate al basamento del pilastro in acciaio incastrato al c.a;

  • orditura secondaria costituita da arcarecci sovrapposti alle travi curve ed uscenti a sbalzo oltre le travi perimetrali;

  • n° 4 strutture denominate “Lucernari” contenenti gli infissi vetrati interposte tra le orditure principali. Due lucernari sono a raso e proseguono seguendo il profilo della copertura, gli altri due lucernari sono emergenti e fanno raggiungere l’altezza massima alla struttura di circa 22 metri;

  • pacchetto di copertura strutturale e controventante costituito da pannelli X-Lam a sviluppo rettilineo e curvo.