Legno e pietra in mezzo ai vigneti

Progetto Passalacqua

Siamo in provincia di Foggia, ad Apricena, terra di pietre e marmo. La proprietaria di questa incantevole villa mediterranea, Valentina Passalacqua, ha ereditato dalla sua famiglia delle cave di pietra trasformate in vigne, da cui oggi produce vino biologico.

Quando ha scelto Rubner Haus per costruire la sua casa, aveva le idee chiare: come il vino che produce, anche la sua abitazione doveva essere totalmente naturale. Il legno doveva essere a contatto, sia visivo che materiale, nel tetto e nelle pareti. E doveva fondersi con l’elemento caratteristico della zona, la pietra, usata per il pavimento.

Per decidere che aspetto avrebbe avuto la villa, Valentina ha scelto una progettista d’eccezione: sua figlia di cinque anni ha disegnato una casa con il tetto a falde, e da questo “progetto” l’architetto Poronci è partito per realizzare la costruzione.

Il risultato è un’armonia totale tra gli elementi naturali, con il legno e la pietra che si fondono perfettamente tra loro creando un’atmosfera calda, accogliente e raffinata al tempo stesso. Un’armonia che si riflette anche nel paesaggio circostante, in cui i due elementi continuano ad amalgamarsi, con i vigneti come sfondo.

Informazioni sul progetto

Località Apricena, Puglia

Propretaria Valentina Passalacqua Cantina biodinamica valentinapassalacqua.it

Metratura 220 m²

I marmi dei pavimenti cusodiscono le radici della famiglia, arrivando dalle cave di pietra di Apricena del padre della propretaria Valentina, titolare della Cantina Passalacqua - intraviste della cucina.

Valentina Passalacqua, propretaria