Nature Hotel

11/02/20

Concept | 2020

Rubner Objektbau nel 2019 ha collaborato con the nest e lo studio Griffa per la creazione di un innovativo format, “Nature Hotel Concept | 2020”, dedicato alla micro-ricettività sostenibile: una famiglia di Architetture bio-mimetiche destinate a diventare la nuova proposizione di moduli esperienziali in simbiosi con la Natura. La configurazione dei clusters è a-simmetrica per garantire privacy pur nella necessità di affiancare i moduli secondo una disposizione fillo-tattica, ovvero mutuata dal modo efficiente che hanno le piante di orientare al meglio le loro foglie, al fine di garantire il massimo sfruttamento delle risorse naturali autoctone. I moduli sono staccati dal suolo mediante telai metallici, contenenti il cablaggio di tutte le dorsali idroniche, anche al fine di evitare accumuli di neve e, giocando sui livelli, migliorare la composizione dei moduli aggregati, affinché non sussistano interferenze visive reciproche e risultino massimamente esaltate le visuali naturali migliori. Oltreché dei ‘contenitori di esperienze’ unici, i moduli del “Nature Hotel” sono macchine tecnologiche perfette, in dinamico equilibrio tra le differenze termiche dell’Ecosistema ospitante ed il necessario comfort indoor. Tale equilibrio è possibile grazie ad involucri super-performanti ed il migliore utilizzo delle risorse naturali del luogo, quali l’esposizione solare, l’orientamento rispetto ai venti dominanti e l’ombreggiamento naturale degli alberi esistenti, che non vengono toccati dal progetto, anzi ne costituiscono parte integrante e attiva.

Le ampie superfici vetrate, anch’esse concepite per un’elevata performance termo-tecnica, sono in parte apribili, garantendo un’efficace ventilazione naturale, ed in parte fisse: esse prevedono sistemi mobili di oscuramento interno, per permettere all’Ospite di regolare visuali, apporti di luce e privacy, in funzione delle proprie necessità. I moduli di “Nature Hotel Concept” prediligono quindi l’uso di materiali vivi come legno e piante, in continua evoluzione e trasformazione, che fanno parte dei cicli del mondo naturale e che rispondono agli stimoli che da esso derivano. Essi fanno inoltre ricorso a strategie compositive semplici e flessibili, non solo minimaliste, ma funzionali, attente alla forma, alle performances e alle capacità di adattamento alle variazioni delle condizioni ambientali. Come tutti gli organismi viventi, queste Architetture bio-simbiotiche sono caratterizzate da un metabolismo, che è il sistema di gestione delle risorse, finalizzato a mantenere in vita sia l’architettura stessa, sia chi la abita, gestendo con abilità luce, aria, acqua, temperatura e biomassa vegetale in modo da generare flussi di energia efficienti.

closed envelope

Inviare richiesta

Ha domande, suggerimenti o vuole semplicemente comunicarci qualcosa? Per mettersi in contatto con noi, La preghiamo di utilizzare il modulo di contatto.